Il paziente psichiatrico in RSA

L’approccio multidisciplinare dalla terapia farmacologica alla riabilitazione

Premessa

La gestione del comportamento del paziente psichiatrico che risiede in RSA costituisce uno dei temi più controversi dei professionisti della relazione d’aiuto. Studi epidemiologici associano un comportamento aggressivo alla patologia schizofrenica per circa il 51% dei pazienti e per circa il 24% nei disturbi di personalità (Tardiff,1998). Il corso ha l’obiettivo di introdurre modelli basati sulla ricerca dei fattori di rischio e protocolli di trattamento utili per la gestione dell’assistenza ad un paziente psichiatrico che può presentare anche un comportamento aggressivo. Il focus del corso sarà quello di condividere l’importanza di stabilire una relazione e anche dare modo agli operatori di potersi confrontare e sentirsi in sicurezza nell’assistenza al paziente psichiatrico e di non preferire un approccio di tipo farmacologico perché si percepiscono impotenti. La gestione di questo tipo di paziente può essere più efficace con una preparazione personale e una attenta valutazione dei fattori che potrebbero far scatenare un comportamento abnorme considerando la fattibilità in funzione del tipo di organizzazione e dalla realtà lavorativa di appartenenza. Il cambiamento di gestione di questo tipo di paziente vede quindi la prevenzione come fattore principale per prevenire possibili comportamenti invalidanti da parte del paziente psichiatrico.

Contenuti

Il corso prevede una breve illustrazione teorica delle principali terapie farmacologiche utilizzate all’interno delle strutture per la gestione dei pazienti psichiatrici in relazione alle problematiche più frequenti che presentano, come ad esempio l’aggressività auto ed etero diretta. Si prevede poi di focalizzare l’attenzione sugli interventi di tipo non farmacologico che possono essere applicati con i pazienti psichiatrici che risiedono nelle strutture e che, pur non andando certamente ad eliminare la necessità del farmaco, ne consentono un uso appropriato. Tra gli interventi di tipo non farmacologico esistenti, il corso si sofferma soprattutto sull’importanza delle tecniche comunicative e relazionali che gli operatori possono mettere in atto con i pazienti psichiatrici e su attività creative e terapeutiche come l’arte terapia. 

Obiettivi del corso

Fornire agli operatori delle strutture strumenti innovativi di tipo teorico, comunicativo, relazionale e pratico per la gestione dei pazienti psichiatrici delle RSA. Favorire negli operatori la conoscenza di strumenti e strategie relativi alla prevenzione delle principali problematiche comportamentali collegate al paziente psichiatrico (aggressività) favorendo di conseguenza negli operatori la percezione di sicurezza necessaria per svolgere al meglio il proprio lavoro.

Contenuti

Il corso prevede una breve illustrazione teorica delle principali terapie farmacologiche utilizzate all’interno delle strutture per la gestione dei pazienti psichiatrici in relazione alle problematiche più frequenti che presentano, come ad esempio l’aggressività auto ed etero diretta. Si prevede poi di focalizzare l’attenzione sugli interventi di tipo non farmacologico che possono essere applicati con i pazienti psichiatrici che risiedono nelle strutture e che, pur non andando certamente ad eliminare la necessità del farmaco, ne consentono un uso appropriato. Tra gli interventi di tipo non farmacologico esistenti, il corso si sofferma soprattutto sull’importanza delle tecniche comunicative e relazionali che gli operatori possono mettere in atto con i pazienti psichiatrici e su attività creative e terapeutiche come l’arte terapia. 

Per fornire infine, ai discenti un punto di vista maggiormente pratico andando così a rafforzare i temi affrontati, sono illustrati alcuni casi clinici frequentemente riscontrati nelle RSA in merito a questa tipologia di pazienti. Il corso dunque, permette di fornire non solo strumenti teorici e pratici di intervento ma anche utili strategie di prevenzione per la gestione delle problematiche più frequenti che si riscontrano nella gestione dei pazienti psichiatrici in RSA. 

Nel corso verranno quindi trattati i seguenti argomenti:

  • pillole di psicofarmacologia;
  • elementi di intervento non farmacologico;
  • arteterapia applicata in ambito psichiatrico;
  • relazione e comunicazione operatore-ospite;
  • casi clinici in struttura

Metodologia didattica

 Il corso prevederà per lo più lezioni di tipo frontale, potranno essere proposte brevi esercitazioni attraverso la tecnica del role playing.

POTREBBE

INTERESSARTI

ANCHE

Partners

Partners

thin

Via Alessandro Volta, 4

50012 Grassina – Bagno a Ripoli – Firenze

E-Mail: info@centrostudiorsa.org

Cell: 329 6067268


P.IVA: 01848760979 – Cod. Fisc. 92056840488 – Cookie Policy – Privacy Policy

Per richiedere informazioni, compila il modulo seguente:

    Clicca qui per maggiori informazioni

    *Campi obbligatori